Views
1 year ago

f+h intralogistica 2/2015 (IT)

  • Text
  • Sistema
  • Sistemi
  • Intralogistica
  • Essere
  • Produzione
  • Vengono
  • Magazzino
  • Logistica
  • Prodotti
  • Carrelli
f+h intralogistica 2/2015 (IT)

IMPRENDITORIA ELETTRONICA 02 Consolidamento automatico degli ordini 03 Smistamento alle stazioni di carico/scarico Tesco di esplorare nuove possibilità di ottimizzazione dell’evasione degli ordini, anche se le solu-zioni messe in atto rappresentano solo una fase di passaggio verso un centro di distribu-zione “integrato”. Le sfide da vincere sono: n consegna sicura, n miglioramento dell’assistenza clienti, n evasione ordini più efficiente, n padronanza della crescita nell’e-commerce, n riduzione degli effetti causati dalle operazioni DotCom sui negozi esistenti, Informazioni Vanderlande n riduzione dell’area di copertura per vettori in determinate aree geografiche, nonché riduzione del rapporto costi/tempo nel con-solidamento degli ordini. Tesco ha deciso di adottare un sistema semiautomatico composto dai seguenti elementi principali: sistema manuale di picking a mini-batch, lavorando sei ordini per carrello con picking da scaffali convenzionali (Figura 01), consolidamento ordini automatico con un sistema shuttle HDS a 3 corridoi (Figura 02), nonché uno smista- Vanderlande è leader mondiale nella fornitura di impianti automatici per aeroporti e sistemi di smistamento pacchi per corrieri espresso. L’azienda è altresì specializzata nella fornitura di soluzioni di stoccaggio automatico e formazione ordini. I sistemi aeroportuali Vanderlande movimentano annualmente 3,2 miliardi di bagagli in tutto in mondo, ossia 8,8 milioni di bagagli ogni giorno. I sistemi Vanderlande sono attivi in oltre 500 aeroporti, 17 dei quali sono tra i 25 più grandi aeroporti al mondo. In ambito postale, i sistemi Vanderlande smistano più di 20 milioni di pacchi al giorno, ossia 300 pacchi al secondo. I sistemi sono attivi presso un elevato numero di clienti, tra cui i quattro più grandi corrieri espresso al mondo. Inoltre, 12 delle 20 più grandi aziende di commercio elettronico al mondo si affidano alle efficienti soluzioni Vanderlande. Vanderlande punta all’ottimizzazione dei processi di business dei suoi clienti e al rafforzamento della loro posizione competitiva. Attraverso una stretta collaborazione con il cliente, Vanderlande è focalizzata all’ottimizzazione delle attività operative e risultati logistici del cliente. Grazie ad un ampio ventaglio di soluzioni integrate – sistemi innovativi, software dedicato e supporto post vendita – implementa un’automazione veloce, affidabile ed efficiente. Fondata nel 1949, Vanderlande si avvale di oltre 3.000 professionisti, impegnati a migliorare la produttività dei propri clienti distribuiti in modo capillare in ogni continente. Grazie a sessant’anni di esperienza e un costante aumento del fatturato (che ad oggi supera il miliardo di euro) Vanderlande è riconosciuta a livello internazionale come partner affidabile di soluzioni ad alto valore aggiunto per la movimentazione interna dei materiali. mento automatico alle stazioni di carico/ scarico (Figura 03). Gli ordini vengono bufferizzati in magazzino e al momento opportuno inoltrati alla spedizione nella giusta sequenza. In questo modo i tempi di attesa dei veicoli alla rampa vengono ridotti e la catena del freddo per prodotti refrigerati e congelati viene rispettata. I tempi di attesa in baia, inclusi i tempi di carico, sono stati così ridotti a meno di 20 minuti. La raccolta, il raggruppamento e il rilascio degli ordini dei clienti vengono gestiti dal “sistema di controllo dei flussi materiale” (WCS) Vision.WCS. Il software controlla an-che l’avvio del picking su carrelli, avendone pianificato in anticipo il percorso e le attività. Questo sistema, i cui costi sono ammortizza-bili in breve tempo, ha aiutato il raggiungi-mento di molteplici obiettivi. La catena di negozi al dettaglio dispone ora di maggiori risorse intralogistiche per evadere gli ordini provenienti dal commercio online, con un migliore livello di servizio e sufficiente capa-cità dinamica per fronteggiare la crescita veloce del commercio Dotcom. Il sistema consente inoltre un migliore sfruttamento delle superfici a disposizione nel centro di distribuzione. In ultimo, ma non certo per importanza, con l’introduzione della nuova intralogistica, il gestore trae vantaggio da tempi di ciclo più brevi per l’evasione degli ordini e da una migliore tracciabilità degli stessi, nonché la riduzione della quantità di prodotti danneggiati. Images: Foto di testata: Fotolia, Vanderlande/ Elaborazione: Grafica VFV, da 01 a 03 Vanderlande www.vanderlande.com 38 f+h Intralogistica

Novità sui prodotti Serie di contenitori Silverline con scomparti flessibili Poiché contenitori in plastica trovano impiego nel trasporto e nel magazzinaggio di merci diverse, la flessibilità è imprescindibile. La serie di contenitori Silverline di Bekuplast, impiegabili in magazzini automatici per minuterie, con le molteplici possibilità di organizzazione degli scomparti, è una buona soluzione. Con un sistema flessibile di piastre divisorie, i contenitori possono essere suddivisi in modo individuale, in base alle esigenze. Per il fissaggio delle piastre divisorie – i flex divider – le pareti laterali del contenitore sono dotate di fessure. Nelle fessure vengono inserite pareti divisorie stabili in polistirolo. Le pareti divisorie possono così essere fissate in modo sicuro, impedendo che scivolino. In base al relativo campo d’impiego, è possibile aggiungere anche cassette adatte al contenitore scelto. www.bekuplast.com Il controllo volumetrico della forza di stringitura di Cascade protegge gli elettrodomestici Il controllo volumetrico della forza di stringitura (Volumetric Force Control o in breve VFC) dell’azienda Cascade adegua la forza di stringitura automaticamente al volume del carico da prelevare. Così è possibile ridurre i danni dovuti a forza di stringitura eccessiva sul carico, in caso di controllo manuale della pressione. Il VFC calcola la grandezza del carico e adegua la forza di stringitura di conseguenza. La distribuzione delle forze viene garantita da una guida brevettata a braccio a tre dita, dai sei punti di regolazione su ogni braccio, dal sistema Adjusta Block proprio del produttore di attrezzature e da bracci con altezza ampliata. La pinza per elettrodomestici con il controllo volumetrico della forza di stringitura, disponibile come opzione, soddisfa i requisiti di efficienza, velocità e protezione nella movimentazione di prodotti imballati. Alla protezione dei prodotti contribuisce inoltre il raggio degli angoli fusi dei bracci. Questi sono concepiti in modo tale che vengono evitati danni agli angoli dell’imballo, dovuti all’aggancio che segue l’accostamento dell’apparecchio accessorio. www.cascorp.com Intervallo di coppia di motori sincroni BMS ampliato a 45 Nm L’azienda Bonfiglioli presenta sei nuove grandezze della sua serie di motori sincroni BMD. La serie di motori privi di spazzole (brushless) copre un intervallo di coppia da 1,7 a 45 Nm, con tensioni di alimentazione di fino a 400 V. Le grandezze sono disponibili nell’intervallo di numero di giri da 1.500 a 6.000 rpm. I motori sono dotati di diverse opzioni feedback, in modo tale che possano essere adattati a applicazioni come Resolver, protocolli EnDAT o Hiperface. Le dimensioni dei motori sono state ridotte con vantaggi importanti per la densità di coppia, la compattezza e le prestazioni dinamiche. I magneti impiegati offrono alti valori di accelerazione e un’elevata capacità di sopportare sovraccarichi senza rischi di smagnetizzazione. I servomotori BMD sono adatti soprattutto all’impiego nell’industria dell’imballaggio, alimentare, nonché delle bevande e tessile. www.bonfiglioli.it IGZ sviluppa il comando gestuale per la produzione Temi di Manufacturing Execution Systems (MES) come trasparenza e tracciabilità vengono sempre più completati dall’integrazione macchine e dalla valutazione di dati sensori. Un aspetto caratteristico è qui il supporto di processi MES che si avvalgono di SAP tramite l’impiego di un comando gestuale basato su videocamera per processi di montaggio. La nuova applicazione per la produzione con comando gestuale Pick by Motion di IGZ, il gruppo di esperti di SAP, permette elevata sicurezza e esattezza nel prelievo dei materiali. Con l’aiuto del riconoscimento dei gesti, in base alla plausibilità si valuta da un lato la posizione corretta per il prelievo dei componenti, dall’altro si conferma il prelievo di materiali per il montaggio o per singole fasi di montaggio con semplici gesti della mano, come “pollice in su”. Il sistema controlla automaticamente se siano stati montati i componenti giusti, permettendo al collaboratore di concentrarsi sul procedimento di montaggio. www.igz.com f+h Intralogistica 39